logotype

La sensale di matrimoni

di Thornton Wilder - traduzione di C. Fruttero e F. Lucentini

Il testo ha una storia lunga e variopinta: nato come farsa dalla penna di uno scrittore inglese, poi rimaneggiata da un drammaturgo austriaco, venne adattato e americanizzato da T. Wilder ma fu un autentico fiasco. A metà del 1900, l'autore la rielaborò portando al centro della vicenda il personaggio inizialmente marginale di Dolly Gallagher Levi e fu un immediato successo. Nel 1964 la commedia godrà di straordinaria popolarità nella versione cinematografica del musical "Hello Dolly!".

Leggi tutto...

Come eravamo

di Jean Bouchaud - traduzione di Fabio Regattin

Una grande finestra si apre sull’interno di un piccolo appartamento dall’atmosfera rarefatta, in un angolo di Parigi. Tre donne: un’anziana madre, la figlia e una giovane agente immobiliare. Uno spaccato di vita: tre giorni durante i quali, tra conflitti mai risolti, malinconie e rimorsi, trovano spazio diffidenze e confidenze, speranze e illusioni, ma anche la riscoperta di relazioni sincere e il piacere di fare tesoro delle piccole cose... mentre fuori dalla finestra ammiccano le note di un pianoforte.

Leggi tutto...

L'illusion comique

di Pierre Corneille - Traduzione e adattamento di Luigi Lunari

Pridamante, tormentato dalla scomparsa di suo figlio Clindoro, dopo anni di vana ricerca, viene accompagnato da Dorante all'ingresso di una grotta in cui abita Alcandro, un mago che sa leggere nel cuore degli umani e che attraverso incantesimi e apparizioni mostrerà al vecchio padre avventure e peripezie del figlio, fino a giungere ad un finale imprevedibile.

 

Leggi tutto...

Elettra

di Sofocle

L’opera di Sofocle, grande innovatore del teatro antico i cui protagonisti godono di una spiccata umanità e di una grande sofferenza causata da inevitabili conflitti interiori, è dominata dalla figura di Elettra. Creatura poetica, risoluta e violenta ma anche tenerissima e fragile, ella vive col pensiero costante del padre ucciso e la speranza del ritorno del fratello Oreste insieme al quale potersi vendicare del crimine compiuto dalla madre Clitemnestra e dal suo compagno Egisto. La disperata volontà di vendetta di Elettra contrasta però con la passiva rassegnazione della sorella Crisotemi

Leggi tutto...

Un tranquillo week-end di follia

di Alan Bond - traduzione di Luigi Lunari

ico folliaDall'opera di uno scrittore di grande talento ma ancora poco conosciuto, Luigi Lunari - autore tra l'altro di "Tre sull'altalena" e del "Canto del cigno"- traduce questo testo, divertente ed elegante, che racconta un animato week end nella villa di campagna di Victor e di Pamela: due attori sulla via del tramonto, divorziati da qualche anno, che della casa si servono a turno per condurvi qualche amico. Ma basta un piccolo equivoco, e in questo particolare week end si ritrovano in quattro: Victor con un'attricetta di belle speranze, Pamela con un giovane ammiratore che scrive poesie e beve solo latte

Leggi tutto...

Il canto del cigno

atto unico di Luigi Lunari

Un palcoscenico che sembra annunciare una di quelle serate artistico-mondane nelle quali si distribuiscono premi ad attori e registi, si rivela, come all’inizio dell’opera omonima di Anton P. Cechov, il confessionale di un attore giunto alla fine della sua carriera artistica che, risvegliatosi a notte inoltrata, incontra sé stesso. Il protagonista, in bilico tra finzione e realtà, incalzato dalla presenza di figure femminili... troverà infine la pace di un uomo come tanti altri che però ha navigato nel mare della vita quel "veliero di sogni" che è il Teatro.

Leggi tutto...

La buona madre

commedia in tre atti di Carlo Goldoni

ico buona madreRappresentata l'ultima sera del carnevale del 1761, pur senza sottrarsi all'esaltazione di una bonaria e allegra venezianità, la commedia evidenzia, con spiccata originalità rispetto ai collaudati canoni interpretativi goldoniani, l'audacia sperimentale di un copione improntato su un crudo realismo, privo di netti confini morali. La protagonista incarna la figura di una madre che, con la perdita del marito, ha irrimediabilmente perso una condizione di discreta agiatezza e, incupita dalle pene del vivere, si ritrova a esercitare il governo domestico con cecità pedagogica

Leggi tutto...

...lo chiamerò Pinocchio!

da Carlo Collodi (riduzione per marionette ed attori)

ico pinocchioPinocchio, Geppetto, il Grillo parlante, la Fata dai capelli turchini, il Gatto e la Volpe, il Paese dei Balocchi...fanno parte ormai dell'immaginario collettivo di diverse generazioni di italiani e non solo. La storia scritta da Carlo Lorenzini con lo pseudonimo di Collodi alla fine del 1800, offre ancor oggi atmosfere a volte magiche e a volte realistiche, drammatiche o divertenti, pervase d'innocenza o tinte di elementi inquietanti. Abbiamo scelto alcune di queste per coinvolgere gli spettatori di tutte le età nel sogno di un vecchio falegname che con occhi ingenui vede in un pezzo di legno...

Leggi tutto...

Il piacere dell'onestà

di Luigi Pirandello

ico piacereAngelo Baldovino uomo dall'oscuro passato, accetta di sposare la ricca Agata Rennie di dare il proprio nome al figlio che ella attende, frutto di un'illecita relazione con il marchese Fabio Colli, a sua volta tradito dalla moglie legittima. Nei piani del Colli questo matrimonio ha come unico scopo quello di salvare l'onore di Agata e soprattutto il proprio. Egli in cuor suo si ripromette di far in modo che Baldovino, dopo la nascita del bambino, sparisca dalla vita di Agata per riprendere il suo posto acanto alla donna, questa volta nei panni piu' "onorati" di consolatore dell'amica abbandonata. Angelo Baldovino e' pero' uomo inteligente e colto

Leggi tutto...

I ragazzi irresistibili

di Neil Simon

ico ragazziI meccanismi di una moderna vaudeville, che Neil Simon ha dato prova di conoscere a perfezione avvalendosi della sua pluriennale esperienza di autore di testi comici per sketches televisivi, sono la caratterista più accattivante di questo testo. Ma la caratteristica più appagante è che dietro a questi personaggi, apparentemente così disimpegnati, c'è una storia di persone che vivono e si muovono in una dimensione quotidiana, che parlano, si battono e si combattono in nome di piccoli e grandi ideali. Una storia in cui i personaggi si rifanno alla vaudeville non come ad un meccanismo teatrale a cui aderire ma piuttosto come ad una filosofia di vita

Leggi tutto...

Il medico per forza

di J.B.Poquelin detto Molière

ico medicoFarsa di gran classe presentata per la prima volta il 6 Agosto 1666 al Palais Royal, ebbe 66 repliche e dopo "Il Tartufo", fu il testo più rappresentato di Molière. E' protagonista Sganarello che, ben lungi dal restare nei limiti di Scapin e di Mascarille, mostra una consistenza umana accostabile per certi lati del suo carattere (indulgenza verso gli agi e le convenienze personali, fertilità di espedienti, prontezza di risposte) a quella del Falstaff shakespereano. La moglie Martina, anch'essa in felice contrasto con le Soubrettes e Femmes d'intrigues di altre commedie farsesche molieriane, prende posto in quella galleria di vivaci e familiari serventi, dal franco buon senso popolare.

Leggi tutto...

2017  Compagnia Teatrale La Ringhiera di Vicenza